Ottima esperienza all’Euroregione Tennis Cup FVG

Il maestro Roberto Marchegiani con la rappresentativa piemontese

Questo articolo è presentato da:

Con il tecnico nazionale Roberto Marchegiani riviviamo l’esperienza appena fatta dalla giovane rappresentativa under piemontese all’Euroregione Tennis Cup FVG, una manifestazione ad inviti organizzata dal comitato regionale del Friuli Venezia Giulia. Di seguito l’intervista a Marchegiani.

E‘ una manifestazione organizzata dal comitato regionale FIT Friuli Venezia Giulia con delle rappresentative regionali e negli anni passati hanno partecipato anche alcune squadre straniere come Slovenia ed Austria. Quest’anno a causa del covic non è stato possibile e quindi c’erano 8 regioni italiane. Manifestazione molto ben organizzata che funzionare ad inviti, era riservata ai ragazzi del 2011 e 2012, quindi under 10 e under 9, 4 atleti (maschio e femmina 2011, maschio e femmina 2012) per rappresentativa più un capitano, tutti ospitati. La formula degli incontri prevedeva quattro singoli, naturalmente nelle categorie di età, due doppi, uno maschile e uno femminile e l’eventuale doppio di spareggio sul 3 pari era un doppio misto nel qual il capitano poteva schierare indifferentemente i ragazzini 2011 o i ragazzi 2012.

Chi erano i ragazzini che hanno partecipato?

La nostra rappresentativa regionale era composta dal 2011 maschio Edoardo Fassio che si allena ad Asti, dal 2012 maschio Federico Garbero che si allena a Torino (un caso incredibile di omonimia con il mio allievo Federico Garbero fratello di Filippo che sono abbastanza conosciuti), le femmine erano Nicole Maccario che si allena a Cassine e la femmina 2012 era Matilde Amic che si allena a Casale. Insomma la componente femminile era quella della nostra provincia di Alessandria.

Il livello della manifestazione come dicevo, compreso quello organizzativo era ottimo. Anzi devo segnalare che da quelle parti “sono avanti”, perché anche i paesi se molto piccoli hanno uno spiegamento di strutture incredibili. Hanno stadi coperti, campi coperti con strutture fisse, campi da calcio enormi, piste d’atletica, spogliatoi di grande volume, insomma sono veramente zone meravigliose che è bello frequentare per le attività sportive. Il livello tecnico della manifestazione è molto competitivo. Abbiamo visto dei piccolini veramente molto molto bravi. Segnalo su tutti Ghiselli, maschietto del 2011 dell’Emilia Romagna che ha poi vinto il trofeo, e Carolina Pacini, femminuccia del 2012 di Grosseto che ha giocato contro di noi con la squadra della Toscana. Sono veramente due individualità di grande spicco del quale sentiremo parlare.

Il nostro percorso è stato un cammino direi non agevole, lottato come sempre. Vista l”età dei bimbi, chiaramente sono all’inizio, quindi non si può pretendere troppo. Nonostante tutto ci siamo ben confrontati, abbiamo vinto il primo giorno con Trento e poi abbiamo giocato con l’Emilia per andare in finale per il primo e secondo posto, perdendo al doppio di spareggio. Abbiamo subito la personalità e la bravura di Ghiselli che ha fatto la differenza. Ha fatto tre punti: singolo, doppio e doppio di spareggio. E poi nella finale abbiamo perso sempre al doppio di spareggio con la Toscana. Però devo dire che qui gli incontri sono stati leggermente meno qualitativi perché, essendo finite le finali, dovendo fare le premiazioni, è stato tutto ridotto. Quindi i due doppi invece che giocati con i set normali gli abbiamo giocati con i set ai 4, e soprattutto il doppio di spareggio sul 3 pari, abbiamo giocato un solo tie-break ai 10. Insomma li era una roulette. Quindi poteva andar bene, poteva andar male, e non si rispettavano fedelmente tutti i valori.

Alla fine un quarto posto onorevole che ci dice che la salute della nostra regione, dopo la finale nazionale di Coppa delle province under 10 e la finale nazionale di Berardinelli under 12, per quanto riguarda il tennis giovanile è certamente buona e possiamo continuare a lavorare. Abbiamo delle buone individualità sulle quali puntare per il futuro.

Condividi questo articolo con i tuoi Social

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *